Anche l’ Idrogeno, oltre all’ elettrico ?

editor
Da editor Ottobre 14, 2020 09:00 Aggiornato

Anche l’ Idrogeno, oltre all’ elettrico ?

Nell’ Idrogeno come fonte di energia, meglio dire vettore di energia, per l’automobile stanno investendo diverse grandi case automobilistiche.

Cioè molti marchi stanno impiegando risorse per non rimanere al palo nella corsa al motore alimentato a idrogeno.

Già oggi le vetture alimentate da questo presentano alcuni vantaggi.

Questo combustibile, presente in quantità infinita in natura, non direttamente allo stato puro, è a emissioni zero, nel momento dell’utilizzo in autotrazione.  Ma come per l’ elettrico c’è bisogno di energia, e molta per essere estratto, cioè utilizzabile nel serbatoio della vettura.

Poi la velocità di rifornimento è nettamente a favore dell’ Idrogeno. 4-5 minuti sono sufficienti per un “pieno” che permette di fare parecchie centinaia di chilometri.

Inoltre, sulle lunghe distanze la tecnologia a Idrogeno presenta performance migliori.

Non a caso società come Nikola stanno puntando proprio sull’ Idrogeno per realizzare camion e mezzi per il trasporto delle merci.

Ma quest’ultimo ha ancora diverse criticità, a cominciare dalla scarsissima presenza delle stazioni di rifornimento. In Italia ne esiste solo una aperta al pubblico, a Bolzano.

Altro fattore attualmente a favore dell’ elettrico è il costo elevato del sistema a Idrogeno, sia come acquisto iniziale di un’auto, sia come rifornimenti.

A riportare l’ attenzione su questi motori è stato il lancio di Hyperion XP-1, una vera e propria supercar realizzata dall’ omonima società californiana. Un’ auto che va da zero a sessanta miglia all’ ora (96 km/h) in due secondi, pensata e realizzata con l’obiettivo di superare alcuni pregiudizi sull’ Idrogeno.

Hyperion XP-1 sfrutta la tecnologia fuel cell, che utilizza la reazione tra Idrogeno e Ossigeno per generare l’energia che alimenta il motore elettrico.

Honda, Toyota, Hyundai e General Motors hanno già realizzato veicoli a Idrogeno con tecnologia fuel cell, finora solo a scopo di ricerca o per vendite limitate.

Conclusione

C’è chi dice che, una volta completata la transizione verso l’elettrico, spinta anche dall’aumento delle tasse sui combustibili fossili, comincerà la transizione, definitiva, verso questi motori.

Comunque il problema sarà sempre legato ai costi ed alle capacità economiche di chi si potrà permettere l’auto a Idrogeno.

Fonte:

editor
Da editor Ottobre 14, 2020 09:00 Aggiornato
Scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Non ci sono ancora commenti ma potresti essere il primo a commentare questo articolo.

Scrivi un commento
Vedi commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi obbligatori sono segnati con *