BYD vuole crescere in Europa

editor
Da editor Novembre 15, 2022 20:44

BYD vuole crescere in Europa

BYD è l’azienda cinese che immetterà nel mercato europeo la berlina HAN, ed i SUV ATTO 3 e TANG.

Le vetture BYD si possono ordinare già adesso in Norvegia, Svezia, Danimarca, Olanda, Belgio, Lussemburgo e Germania.

Entro la fine dell’anno, le vetture del marchio cinese si potranno ordinare anche in Francia e nel Regno Unito.

Nulla è stato detto dell’Italia ma pare evidente che BYD possa entrare, in futuro, anche nel nostro mercato.

In effetti la casa cinese aveva cominciato lo scorso anno a vendere in Norvegia il suo SUV elettrico TANG.

Il SUV ATTO 3 dispone di un motore da 150 kW con trazione anteriore, autonomia di 420 km secondo il ciclo WLTP grazie ad una batteria da 60 kWh e raggiunge e una velocità massima limitata elettronicamente di 160 km/h.

La berlina HAN dispone di due motori elettrici, quindi potenza di 380 kW, velocità massima () di 180 km/h e grazie ad una batteria da 85 kWh, l’autonomia arriva fino a 520 km.

Il SUV elettrico TANG dispone di un powertrain con doppio motore elettrico e potenza complessiva di 380 kW, la velocità massima raggiunge i 180 km/h ed ha un accumulatore da 86 kWh per una percorrenza di 400 km.

Tutte le vetture si avvalgono della piattaforma e-Platform 3.0 e adottano le batterie “Blade” (LFP).

Conclusione

Il nuovo SUV ATTO 3 avrà un prezzo a partire da 38.000 euro. La berlina HAN invece, un costo di 72.000 euro. Stesso prezzo anche per il SUV TANG.

BYD si è ritagliata progressivamente sempre più spazio all’interno del mercato automotive. Si tratta di una realtà industriale che si occupa non solo di produrre autovetture ma anche batterie.

Infatti lo scorso luglio BYD è stata la seconda maggiore azienda produttrice di celle per le batterie dopo la leader mondiale CATL.

In Europa tale azienda cinese è presente da diverso tempo anche se, inizialmente, nei trasporti, cioè con autobus e furgoni.

Fonte

editor
Da editor Novembre 15, 2022 20:44
Scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Non ci sono ancora commenti ma potresti essere il primo a commentare questo articolo.

Scrivi un commento
Vedi commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi obbligatori sono segnati con *