Il catamarano elettrico Fibonacci, firmato Icona

Il catamarano elettrico Fibonacci, firmato Icona
Il catamarano elettrico Fibonacci, firmato Icona

Il catamarano elettrico Fibonacci , rappresenta la mobilità sostenibile in acqua e anche il design italiano con il debutto della Icona nel mondo degli Yacht.

Icona è infatti l’ azienda con sede a Torino nota per lo stile di modelli EV autonomi come Nucleus e molte vetture elettriche che sono sulle strade cinesi.

Il catamarano si chiama Fibonacci, in onore del grande matematico ed è una barca futuristica, ovvero con linee dirompenti che ricordano un pianoforte.

Si tratta di uno yacht basato su piattaforma elettrica, combinando il silenzio dei motori alla musica.

“Abbiamo voluto applicare ancora una volta una visione futuristica del trasporto – dichiara di Samuel Chuffart, VP e Global Design Director di ICONA – un’evoluzione che porta ad una forma di velocità silenziosa ed elegante, ma sostenibile e non aggressiva.

L’esperienza nautica di domani non sarà infatti più per pochi appassionati: con l’evoluzione tecnologica e la sostenibilità, dovrebbero essere progettate in modo diverso per abbracciare un più ampio spettro di persone e di utilizzi.”

L’approccio di Icona infatti trova soluzioni all’interno degli spazi creati da un’architettura asimmetrica, unita anche ad un flusso “interno-esterno” dello spazio.

Per questo l’effetto dà un senso di movimento allo yacht, anche quando è fermo.

L’idea è infatti quella di una sinfonia in mare e nel design c’è la metafora di un pianoforte a coda.

L’ampio ponte parabolico in legno ha vista sull’acqua da prua a poppa, incorniciata dalle scale ornamentali.

Questo yacht è stato disegnato apposta per immergere i viaggiatori in un ambiente musicale mentre navigano silenziosi.

Le caratteristiche

L’imbarcazione ha il motore elettrico con un estensore di autonomia ad idrogeno.

Grazie alla tecnologia drive by wire, insieme al controllo con mouse pad, è garantita facilità di manovrabilità, con le telecamere a 360° e sensori che assistono le fasi di ormeggio.

Per quanto riguarda la potenzialità si tratta di una crociera di un giorno o di un fine settimana, quindi per esempio un ciclo di 24 ore, 12 ore in mare (50 kW di propulsione in navigazione +10kW per l’ospitalità da hotel) e 12 ore all’ancora (10 kW hotel).

Con lunghezza totale di 16,60 metri, un baglio massimo di 8,20 metri e un peso di 32 tonnellate, la barca può raggiungere una velocità massima fino a di 15 nodi.

Due pacchi batteria da 340 kWh forniscono energia a due motori elettrici ad alte prestazioni da 200kW.

Le particolari batterie al Litio hanno una durata di 14.000 cicli e possono essere ricaricate da 0 al 100% in addirittura soli 20′.

Questo propulsore, che comprende sia eliche che timoni ad alta efficienza, garantisce un’autonomia di 150 miglia ad una velocità di crociera di 10 nodi.

In questo modo riducendo i volumi dedicati ai ripostigli e alle cabine, un po’ di spazio negli scafi può essere dedicato a PEFC, Polymer Electrolyte Fuel Cell, serbatoi di stoccaggio di idrogeno liquido ed elettrolizzatori.

Tuttavia, Icona e i suoi partner stanno lavorando a soluzioni molto più semplici ed efficienti in modo da aumentare la disponibilità di energia e l’autonomia.

Fonte:

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *